Ricerca per parola chiave

Il Ministero del lavoro e delle politiche sociali promuove progetti a favore dell'infanzia e dell'adolescenza che coinvolgono tutto il territorio nazionale e riguardano vari ambiti. I progetti attualmente in corso sono tre: il Progetto nazionale per l'inclusione e l'integrazione dei bambini rom, sinti e caminanti; Pippi, Programma di intervento per la prevenzione dell'istituzionalizzazione; Un percorso nell'affido. I primi due, sperimentali, sono realizzati nel quadro delle finalità della legge 285/1997.

 

Il Progetto nazionale per l'inclusione e l'integrazione dei bambini rom, sinti e caminanti (rsc), promosso dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali con la collaborazione del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca e la partecipazione dell'Istituto degli Innocenti, si propone di favorire processi di inclusione dei bambini e adolescenti rsc, promuovere la disseminazione di buone prassi di lavoro e di saperi e costruire una rete di collaborazione tra le città riservatarie che aderiscono alla sperimentazione.

 

Pippi è il risultato di una collaborazione tra il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, il Laboratorio di ricerca e intervento in educazione familiare dell'Università di Padova e altri soggetti. L'obiettivo dell'iniziativa è quello di prevenire l'allontanamento dei minori con un approccio innovativo di presa in carico del nucleo familiare.

 

Un percorso nell'affido è stato avviato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali nel 2008, con lo scopo di rilanciare l'istituto dell'affidamento familiare e di promuovere la conoscenza e la diffusione dei fattori di successo e di modelli virtuosi nell'ambito dell'affidamento familiare nel nostro Paese.