Ricerca per parola chiave

Roddi, acronimo di New Robotic Platform for Rehabilitation of Children with Pervasive Developmental Disorders and Cognitive Impairments, è una speciale piattaforma robotica di gioco progettata per agevolare la relazione tra bambino con autismo, gioco ed educatore. I dati e i risultati del progetto - nato da una partnership fra l'associazione l'abilità, l'Istituto neurologico Besta di Milano e la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa e finanziato dal Ministero della salute – verranno presentati il prossimo 1 aprile, alla vigilia della Giornata mondiale della consapevolezza dell'autismo, durante il convegno Quale tecnologia per quale autismo? Il progetto RODDI: per giocare, curare, imparare. L'incontro si svolgerà nella Sala Alessi del Comune di Milano.
La piattaforma, installata nello Spazio gioco dell'associazione, è stata ideata per esplorare, in maniera multidisciplinare, le difficoltà e le potenzialità nella relazione dei bambini con autismo.  
Il convegno è organizzato da l'abilità e dalla Fondazione Ircss Istituto neurologico Carlo Besta e prevede, oltre agli interventi di presentazione dei risultati di Roddi, anche la tavola rotonda Quale tecnologia per quale autismo in Italia?, alla quale interverranno i professionisti coinvolti nel progetto e altri esperti.
Per partecipare alla giornata di studio occorre iscriversi, inviando una mail con nome, cognome e struttura di riferimento all'indirizzo comunicazione@labilita.org o telefonando al numero 02.66805457.