Ricerca per parola chiave

Esce la Relazione biennale sulla condizione dell’infanzia e dell’adolescenza in Italia 2008-2009. Il volume raccoglie i contributi dei gruppi di lavoro dell’Osservatorio nazionale per l’infanzia e l'adolescenza che in base alla legge (DPR 103/2007) deve predisporre ogni due anni – con il sostegno del Centro nazionale – un’analisi sui principali aspetti riguardanti lo stato di attuazione dei diritti delle bambine e dei bambini nel nostro paese.

Si tratta di un lavoro che l’Osservatorio ha affrontato anche in vista della formulazione del nuovo Piano nazionale di interventi per la tutela e lo sviluppo dei soggetti in età evolutiva, documento programmatico biennale che deve essere adottato dal Governo per la promozione e la realizzazione di un welfare attento alle esigenze e agli interessi dell’infanzia e dell’adolescenza.

L’analisi attraversa aspetti specifici della vita di bambini e ragazzi, a partire dal loro diritto alla partecipazione sociale e a un ruolo attivo nella comunità e nella famiglia così come nel rapporto con le generazioni adulte.
La Relazione invita a prestare attenzione alla necessità di rimuovere discriminazioni ancora evidenti nel nostro paese: il contrasto alla povertà e all’esclusione sociale, la garanzia di accesso ai percorsi di istruzione e formazione, le difficoltà nell’accoglienza dei bambini stranieri e le fragili tutele per i bambini rom, sinti e caminanti.

Per sostenere questi processi, la Relazione indica la necessità di dare nuovo impulso allo sviluppo e all’adeguamento di un moderno sistema di servizi integrato e all’altezza delle sfide poste dai rapidi cambiamenti sociali che, anche con l’individuazione dei livelli essenziali delle prestazioni, possa accorciare le “distanze” tra i particolari welfare che caratterizzano le diverse aree regionali.
Viene segnalata anche l’esigenza di porre mano al riordino di un quadro legislativo disorganico e a tratti frammentario, all’istituzione della figura del Garante nazionale e di quelli territoriali, alla ridefinizione di alcuni aspetti critici dei rapporti tra servizi di protezione e servizi di tutela.

Dalla Relazione emerge, infine, un forte richiamo a costruire un nuovo sistema di welfare centrato sull’equità nei rapporti tra le generazioni e attento a rendere effettivi quei diritti delle bambine e dei bambini che ancora attendono da anni di essere non solo declamati, ma anche attuati.


La relazione è acquisibile in formato pdf dal link indicato in calce
Si può richiederne copia gratuita (salvo l’eventuale contributo per la spedizione) a:
Segreteria del Centro nazionale di documentazione e analisi per l’infanzia e l’adolescenza
Piazza SS. Annunziata, 12 - 50122 Firenze
tel. (+39) 055 2037343 - fax (+39) 055 2037344
e-mail bortolotto@minori.it