Enter a keyword

Il Supplemento alla Rassegna 1/2017 offre, nel percorso di lettura, una riflessione sull’evoluzione dei sistemi di welfare. Di fronte all’emergere di nuovi bisogni sociali, il contesto locale ha assunto, negli ultimi anni, una crescente visibilità, in quanto sede principale di sperimentazione di nuove forme di organizzazione e gestione di sistemi di welfare, che sono stati progressivamente qualificati con una pluralità di definizioni e modellizzazioni: welfare municipale, welfare mix, welfare community, welfare di prossimità.
Elena Innocenti, ricercatrice, evidenzia i principali temi e tappe di questo processo partendo dall’importanza di comprendere, in un quadro unitario, esigenze delle persone e delle comunità, risorse e posizionamento degli attori pubblici e privati per incrementare l’efficacia delle soluzioni adottate, soprattutto in termini di esito, cioè di miglioramento delle condizioni delle persone interessate dagli interventi, e di impatto positivo sulle comunità. Il contributo offre, inoltre, uno sguardo alla strategia europea in materia di protezione sociale e inclusione esplicitata con il Social Investment Package con cui l’Unione Europea sollecita gli Stati membri a incrementare l’investimento sociale all’interno delle proprie politiche, soprattutto nell’ambito dei servizi essenziali. A conclusione del percorso, una ricca bibliografia sull’argomento, anche di carattere internazionale.
Il percorso filmografico, di Marco Dalla Gassa, propone una riflessione sulla rappresentazione cinematografica del concetto di evoluzione (innovazione) e cambiamento delle condizioni di vita delle persone attraverso un’analisi critica di alcune pellicole che raccontano la condizione dell’esistenza che cambia, concentrandosi, in particolare su quei titoli che si occupano della prima fase dell’esistenza degli individui, vale a dire l’infanzia, l’adolescenza e la giovinezza. I bambini di Golzow di Winfried Junge e Barbara Junge (progetto filmico realizzato dal 1961 al 2007), 7 Up series di Paul Almond (serie cinematografica realizzata dal 1964 al 2012), Anna: 6-18, di Nikita Michalkov, Boyhood, di Richard Linklater, sono alcuni dei film presi in esame.

Sfoglia online il Supplemento alla Rassegna bibliografica 1/2017