Ricerca per parola chiave

Gli operatori che si occupano di di bambini e adolescenti vittime di abusi sessuali on line hanno uno strumento in più in grado di supportarli e accompagnarli nella gestione di questi casi, dalla fase di rilevazione e segnalazione a quella di presa in carico dei minori. Si tratta delle Procedure operative per la tutela delle vittime minorenni di abuso sessuale online, presentate il 24 novembre scorso a Pescara e realizzate nell'ambito del progetto biennale Dicam II.

Il progetto, avviato nel 2013 e cofinanziato dalla Direzione generale giustizia, libertà e sicurezza della Commissione europea, è stato coordinato da Save the Children Italia, in partenariato con il Coordinamento italiano dei servizi contro il maltrattamento e l'abuso all'infanzia (Cismai), il Centro per il contrasto della pedopornografia su internet -  Polizia postale e delle comunicazioni (Cncpo) e l'Osservatorio sulla pedofilia e pornografia minorile.

Dicam II trae ispirazione da un'esperienza progettuale maturata nel corso del biennio 2010-2012, che ha previsto diciotto incontri informativi sul tema dell'abuso sessuale on line rivolti a professionisti del settore sociosanitario, investigativo e giudiziario. Durante questi incontri, a cui hanno partecipato circa 2500 operatori, sono emerse alcune criticità riguardo all'approccio degli operatori nella rilevazione e gestione dei casi di abuso sessuale on line nei confronti di minori, dovute soprattutto a una limitata conoscenza del fenomeno e a una differenza della qualità dei servizi rivolti ai bambini e agli adolescenti che hanno subito abusi.

Da qui è nata l'idea alla base del progetto Dicam II: creare e produrre uno strumento di facile consultazione per sostenere gli operatori che si occupano di infanzia e adolescenza nel loro lavoro quotidiano, migliorando la cooperazione e la gestione integrata dei casi. Per realizzarla sono stati costituiti dei gruppi di lavoro in quattro province pilota (Torino, Pescara, Roma e Catania), che hanno elaborato le Procedure operative, riportate nel volume Fuori dalla rete. Procedure operative per la tutela delle vittime minorenni di abuso sessuale online.  

La pubblicazione è suddivisa in un'introduzione che descrive Dicam II e in due capitoli dedicati alle Procedure operative (rivolte a operatori del settore scolastico, socioeducativo, sanitario, giudiziario, delle Forze dell'ordine e del settore tecnologico). Completano il volume una sezione che contiene alcuni documenti e nove schede di lavoro. (bg)