Ricerca per parola chiave

Il Centro ricerche e studi sull'infanzia e l'adolescenza dell'Università degli studi “Carlo Bo” di Urbino (Crisia) ha svolto un importante lavoro di sensibilizzazione sui temi del maltrattamento e dell'abuso dei minori che ha coinvolto più di 300 insegnanti sull'intero territorio marchigiano. I risultati di questo percorso verranno presentati il prossimo 28 gennaio, ad Ancona, durante il seminario Una scuola attiva contro il maltrattamento dei minori.

La responsabile del Crisia Serena Rossi, l'Ombudsman regionale delle Marche Italo Tanoni e gli altri relatori che interverranno nella prima parte dell'incontro illustreranno il lavoro svolto dal Centro ricerche e studi sull'infanzia e l'adolescenza e parleranno delle prospettive future dell'attività del Crisia.

La seconda parte del seminario, invece, sarà dedicata alla presentazione di due casi, a cui seguiranno alcuni interventi mirati da parte di esperti che lavorano nel settore.

L'attività di sensibilizzazione del Centro ricerche e studi sull'infanzia e l'adolescenza, si spiega nella presentazione dell'evento, «ha promosso, accanto all'incremento di competenze nell'osservare, rilevare e segnalare situazioni di maltrattamento e violenza, un sempre maggiore interesse per la creazione di spazi di confronto e supervisione dei casi più difficili». L'analisi della domanda «richiede ora l'attivazione di una rete interistituzionale che possa diminuire i rischi che aggravano la situazione dei minori in difficoltà favorendo percorsi risolutivi».

La giornata di studio è organizzata dal Crisia e dall'Ombudsman regionale. (bg)