Ricerca per parola chiave

STRUMENTI NORMATIVI E AMMINISTRATIVI IN MATERIA DI SERVIZI PER L’INFANZIA

 

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

 

  • D.P. 16 maggio 2013 Nuovi standards strutturali e organizzativi per i servizi di prima infanzia.
  • D.P. 23 marzo 2011 n. 128 Approvazione standards minimi strutturali ed organizzativi micronidi.
  • D.A. 17 febbraio 2005, n. 400 Direttive per la presentazione di progetti finalizzati alla realizzazione di asili nido e, micro nidi nei luoghi di lavoro e al potenziamento degli asili nido comunali con utilizzo delle risorse finanziarie relative al fondo per gli asili nido di cui all’art. 70 della Legge 448/2001.
  • L.R. 31 luglio 2003, n. 10 Norme per la tutela e la valorizzazione della famiglia.
  • Decr.P.Reg. 29 giugno 1988 Standards strutturali ed organizzativi dei servizi e degli interventi socio assistenziali previsti dalla legge regionale 9 Maggio 1986, n. 22.
  • L.R. 9 maggio 1986, n. 22 Riordino dei servizi e delle attività socio-assistenziali in Sicilia.
  • L.R. 14 settembre 1979, n. 214 Disciplina degli asili-nido nella Regione siciliana.
  •  

 N.B. Il  D.P. 16 maggio 2013 revoca gli standards per asili nido e micro nido previsti rispettivamente nel Decr.P.Reg. 29 giugno 1988 e e nel D.P. 128 del 23/03/2011.

 

TIPOLOGIE DEI SERVIZI

DENOMINAZIONE
EVENTUALE DIVERSA DENOMINAZIONE ADOTTATA DALLA REGIONE
NORME DI RIFERIMENTO
Nido  d’infanzia  
 Nido                
Nido d'infanzia
  • L.R. 214/1979, Tit. I, art. 2
 Micro nido              
 
Sezione primavera
   
Servizio integrativo
Spazio gioco
 
Centro bambini e genitori
 
Servizio educativo in contesto domiciliare
Madri di giorno
 

COORDINAMENTO DEI SERVIZI

Caratteristiche

Le norme che attualmente regolano e governano il sistema dei servizie ducativi per la prima infanzia non contemplano un coordinamento pedagogico di sistema, ma soltanto un coordinamento di struttura.

 

OPERATORI DEI SERVIZI E REQUISITI

TIPOLOGIE DI OPERATORI 
Coordinatore
  • D.A. 400/2005, All. A., cap. 4
Educatore
Educatore domiciliare
Operatore ausiliario
  • L.R. 214/1979,Tit. IV, art. 22, punto 2
  • D.A. 400/2005, All. A., cap. 4
Cuoco
  • D.A. 400/2005, All. A., cap. 4
 

REQUISITI STRUTTURALI E ORGANIZZATIVI DEI SERVIZI

NIDO D'INFANZIA
mq/bambino per spazi interni
mq/bambino per spazi esterni
  • D.P. del 16 maggio 2013, All. 1, punti 1.2.1 e 1.2.2
Ricettività
  • D.P. del 16 maggio 2013, All. 1, punto 1.2.5
Calendario
  • L.R. 214/1979, Tit. I, art. 4
  • D.P. del 16 maggio 2013, All. 1, punto 1.3.1
Orario di apertura
  • L.R. 214/1979, Tit. I, art. 4
  • D.P. del 16 maggio 2013, All. 1, punto 1.3.1
Rapporto numerico educatore/bambini
  • L.R. 214/1979, Tit. IV, art. 22
  • D.A. 400/2005, All. A., cap. 4
  • D.P. del 16 maggio 2013, All. 1, punto 1.3.3
 
MICRO NIDO
mq/bambino per spazi interni
  • D.P. 16 maggio 2013, All.1, punto 2.2.3
  • D.P. 16 maggio 2013, All.1, punto 2.2.4
mq/bambino per spazi esterni
Ricettività
Calendario
Orario di apertura
Rapporto numerico educatore/bambini
 
SPAZIO GIOCO / SPAZI BAMBINI
mq/bambino per spazi interni
  • D.P. del 16 maggio 2013, All. 1, punti 3.2.3 e 3.2.4
mq/bambino per spazi esterni
  • D.P. del 16 maggio 2013, All. 1, punti 3.2.1 e 3.2.2
Ricettività
  • D.P. del 16 maggio 2013, All. 1, punti 3.2.1 e 3.2.5
Calendario
  • D.P. del 16 maggio 2013, All. 1, punto 3.3.1
Orario di apertura
  • D.P. del 16 maggio 2013, All. 1, punto 3.3.1
Rapporto numerico educatore/bambini
  • D.P. del 16 maggio 2013, All. 1, punto 3.3.2
 
CENTRO BAMBINI E GENITORI
mq/bambino per spazi interni
mq/bambino per spazi esterni
  • Non indicato
Ricettività
Calendario
  • D.P. del 16 maggio 2013, All. 1, punto 4.3.1
Orario di apertura
  • D.P. del 16 maggio 2013, All. 1, punto 4.3.1
Rapporto numerico educatore/bambini
  • D.P. del 16 maggio 2013, All. 1, punto 4.3.2
 
SERVIZIO EDUCATIVO DOMICILIARE / MADRI DI GIORNO
mq/bambino per spazi interni
  • Non indicato
mq/bambino per spazi esterni
  • Non indicato
Ricettività
  • Non indicato
Calendario
  • Non indicato
Orario di apertura
  • Non indicato
Rapporto numerico educatore/bambini
  • Non indicato
 

STRUMENTI DI MONITORAGGIO, REGOLAZIONE E CONTROLLO DEI SERVIZI

Sistema informativo
In legge regionale e in atti successivi non viene fatto riferimento alla costituzione di un sistema informativo per la raccolta dati sui servizi educativi per la prima infanzia.
Autorizzazione al funzionamento                      

La L.R. 214/1979 attribuisce la proprietà dei servizi di asilo nido ai Comuni o consorzi di Comuni, i quali li gestiscono attraverso un comitato nominato dal Sindaco. All’art. 27 della medesima legge regionale si sottolinea che tali servizi possono essere gestiti anche da cooperative convenzionate con il Comune. La L.R. 22/1986 definisce in modo chiaro le modalità di gestione dei servizi.

Nella D.A. 400/2005, la gestione viene estesa (oltre i Comuni) ad altri soggetti pubblici, sottolineando che tali servizi possono essere gestiti in forma diretta o in convenzione con soggetti privati non profit.

  • D.A. 400/2005, All. A., cap. 8.

La Regione Siciliana non presenta nelle proprie norme riferite ai servizi socio-educativi per la prima infanzia indicazioni che rimandano a una chiarificazione delle procedure di autorizzazione al funzionamento/accreditamento di tali servizi. Al momento i privati che desiderino aprire un nido d’infanzia devono iscriversi all’albo comunale e fare una semplice domanda di inizio attività presso il S.U.A.P. (Sportello Unico delle Attività Produttive).

Accreditamento
Vigilanza