Ricerca per parola chiave

La scuola come luogo di prevenzione di ogni forma di violenza e discriminazione. Parte da questa idea l'avviso emanato dal Dipartimento per le pari opportunità per finanziare un programma di attività di sensibilizzazione, informazione e formazione rivolto agli studenti, ai genitori e agli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado.

Documento di riferimento dell'avviso, pubblicato il 27 giugno scorso, è il protocollo d'intesa siglato il 3 luglio 2009 dal Ministro per le pari opportunità e dal Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca con l'obiettivo di «assicurare una piena cooperazione interistituzionale per la prevenzione e il contrasto dei fenomeni di violenza, compresi quelli fondati su intolleranza di razza, di religione e di genere». Con il protocollo è stata istituita la Settimana contro la violenza, che si svolgerà, per il quarto anno consecutivo, il prossimo ottobre.

All'iniziativa del Dipartimento possono partecipare le organizzazioni di volontariato, le cooperative sociali, gli enti di promozione sociale e altri soggetti indicati nel bando. I candidati sono invitati a realizzare una serie di interventi volti a sensibilizzare, informare e formare su diversi temi (fra cui la violenza di genere e la violenza nei confronti dei minori), che possono prevedere, tra le altre cose, laboratori, incontri e dibattiti. Le attività, destinate ad almeno 200 istituti scolastici pubblici e paritari, di ogni ordine e grado, distribuiti su tutto il territorio nazionale, dovranno svolgersi nell'anno scolastico 2012-2013, a partire dalla Settimana contro la violenza.

300mila euro la somma messa a disposizione per il finanziamento. Il contributo del Dipartimento potrà al massimo essere pari all'80 per cento del costo totale previsto per la realizzazione del progetto presentato, mentre il restante 20 per cento dovrà essere garantito dal proponente. I requisiti e le modalità per partecipare sono indicati, nel dettaglio, nell'avviso, scaricabile, come gli altri documenti da allegare alla domanda, dal sito del Dipartimento, in calce alla notizia dedicata all'iniziativa. Per candidarsi c'è tempo fino al 20 agosto 2012. (bg)