Ricerca per parola chiave

A fronte dell’aumento di separazioni e divorzi è sempre più urgente una riflessione sulla necessità di offrire un supporto adeguato a genitori e figli. Al tema è dedicato il convegno La rottura del legame coniugale: quali interventi a tutela di genitori e figli?, in programma il 13 aprile a Pordenone (Auditorium della Regione Friuli Venezia Giulia, via Roma 2).
«La cultura scientifica – si spiega nella presentazione dell’evento - da tempo ha sensibilizzato il mondo giuridico sull’importanza del diritto dei figli alla bigenitorialità ovvero il diritto di ogni fanciullo ad intrattenere contatti diretti con entrambi i genitori a meno che ciò non sia contrario al suo interesse preminente (Art. 9 C.N.Y.). Il legislatore italiano, anche in linea con quanto disposto dall’art. 30 della Costituzione e delle Convenzioni Internazionali riguardanti il fanciullo, in primis quella di New York del 1989, ha recepito queste sollecitazioni introducendo, nel 2006, la legge sull’affido condiviso».
Nonostante in questi anni vi sia stata una lenta ma progressiva attenzione del mondo giuridico alle relazioni familiari nei procedimenti di separazione, divorzio e affidamento dei figli, «l’esperienza ha dimostrato che il rigido ricorso agli strumenti imperativi della giurisdizione risulta insufficiente alla risoluzione delle controversie familiari e alla tutela della prole coinvolta».
Il convegno, dunque, si soffermerà su altre risorse mirate alla tutela di genitori e figli: la mediazione familiare, il counseling, la psicoterapia dei singoli e delle coppie, la facilitazione genitoriale, i gruppi di parola per bambini e ragazzi che vivono la trasformazione dei legami familiari.
La giornata di studio, organizzata dall'Ordine degli avvocati di Pordenone e dall'Ordine degli psicologi del Friuli Venezia Giulia, si rivolge a tutti coloro che prendono in carico, a diverso titolo, le persone e le famiglie che affrontano la rottura del legame coniugale nei casi di separazione e divorzio (magistrati, avvocati, psicologi, psicoterapeuti, psichiatri, mediatori, operatori sociali, insegnanti). Interverranno, fra gli altri: Fabia Mellina Bares, Garante dei diritti dei bambini e degli adolescenti del Friuli Venezia Giulia; Gaetano Appierto, presidente della Sezione Famiglia del Tribunale di Pordenone; Alessandra Crivellaro, psicologa e psicoterapeuta.

(Crediti foto)