Ricerca per parola chiave

Il 20 novembre si celebra la Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, ventinovesimo anniversario dell’approvazione della Convenzione Onu sui diritti del fanciullo, avvenuta il 20 novembre del 1989. In occasione della Giornata istituzioni, associazioni e altre realtà di tutto il mondo promuovono convegni, incontri, spettacoli e molti altri eventi che vogliono richiamare l’attenzione sul ruolo centrale delle nuove generazioni e far riflettere sui tanti temi che riguardano i bambini e gli adolescenti.
Anche il nostro Paese partecipa alle celebrazioni con un ricco calendario di iniziative. Eccone alcune.

 

A Roma (Sala del Parlamentino di Villa Ruffo, via di Villa Ruffo 6) si terrà il convegno Cyberbullismo e collaborazione tra famiglie ed istituzioni per la prevenzione e la protezione dei minori coinvolti, organizzato dal Dipartimento per le politiche della famiglia per commemorare sia la Giornata internazionale dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza sia la Giornata europea per la protezione dei minori dallo sfruttamento e dagli abusi sessuali. Durante l’evento, a inviti, il Ministro per la famiglia e le disabilità Lorenzo Fontana annuncerà la realizzazione di una nuova campagna di sensibilizzazione sulla prevenzione del cyberbullismo in vista della prossima Giornata europea della sicurezza in rete indetta dalla Commissione europea (5 febbraio 2019).

 

Unicef ha lanciato il nuovo video Go Blue, che vede protagonisti l’attrice della serie tv Stranger Things Millie Bobby Brown, gli attori e Goodwill Ambassador dell’Unicef Orlando Bloom e Liam Neeson, la youtuber canadese Lilly Singh e la popstar inglese Dua Lipa, insieme agli artisti americani del Blue Man Group e a un gruppo di bambini. La stessa organizzazione ha diffuso, insieme all’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza, alcuni dati che emergono dai sondaggi condotti tramite U-Report on the Move, piattaforma digitale sperimentata dall’Unicef in oltre 40 Paesi, che consente ai giovani migranti e rifugiati che si iscrivono di esprimere la propria opinione, in forma anonima, sulle tematiche per loro più rilevanti. Secondo questi dati, solo un ragazzo su due tra i giovani migranti e rifugiati intervistati si sente accettato dai membri della comunità in cui vive, uno su tre è stato vittima di discriminazione, il 17% ha dichiarato di essere stato vittima di violenza da quando è in Italia e il 32% di aver subito violenze verbali. 

 

L’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza Filomena Albano ha presentato la campagna #DirittiInCrescita, spot radio e tv realizzato in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri in programmazione sulle reti Rai. Albano ha inoltre annunciato le iniziative dell’Authority che saranno realizzate nel percorso che porterà alle celebrazioni del trentesimo anniversario della Convenzione Onu nel novembre 2019.  

 

A Frosinone (Multisala Nestor, viale Giuseppe Mazzini 11) si svolgerà un incontro organizzato dal Comune di Frosinone e dal Garante dell’infanzia e dell’adolescenza della Regione Lazio, mentre in vari luoghi della città di Pordenone si terranno, fino al 15 dicembre 2018, incontri, proiezioni, laboratori e altre iniziative organizzate dall’Unicef in collaborazione con la Cooperativa Itaca e altre realtà.

 

(Crediti foto)