Ricerca per parola chiave

Il Sussidiario per operatori e famiglie si pone in continuità con le Linee di indirizzo per l’affidamento familiare, approvate in Conferenza Unificata il 25 ottobre 2012, e ne rappresenta uno degli strumenti attuativi più validi.

Entrambi i documenti, Linee di indirizzo e Sussidiario, nascono dalla consapevolezza che, a distanza di trent’anni dall’approvazione della legge che lo istituì, l’affidamento familiare non è ancora una pratica “matura, stabile, consolidata e diffusa omogeneamente sull’intero territorio nazionale”.

Il Sussidiario si propone come una guida operativa, una sorta di vademecum ad uso dei tanti professionisti dei Centri per l’affido e di quelli che operano nei diversi sistemi di servizi che si occupano di affido (del sociale, del sanitario, della giustizia, della scuola) e anche delle famiglie e di tutto il vasto mondo degli affidatari, allo scopo di inquadrare in maniera chiara e il più possibile esaustiva, i nuclei tematici individuati nelle Linee di indirizzo.

Il testo è costituito da una selezione ragionata di strumenti di lavoro, percorsi, esperienze e materiali divulgativi che sviluppano e approfondiscano i principi e le raccomandazioni espresse nelle Linee di Indirizzo Nazionali.

Il Sussidiario si sviluppa a partire dai materiali prodotti tra il 2009 e il 2011 nel Progetto Nazionale Un percorso nell’Affido, con la specifica intenzione di diffondere e valorizzare tali materiali che qui sono stati sintetizzati e in parte aggiornati nelle schede che integrano i capitoli che costituiscono il testo.

La struttura del testo è costituita da 7 capitoli che ripropongono l’ossatura dei nuclei tematici affrontati nelle Linee di indirizzo e che "rispecchiano, ciascuno, una sinfonia di voci e una voluta pluralità di autori e di testi raccolti appunto grazie al lavoro realizzato nel Percorso nell’affido."