Ricerca per parola chiave

Quando: 
23/10/2017 to 13/11/2017
Dove: 
Milano

Corso organizzato dal Centro Tiama (23 ottobre 2017, 6 e 13 novembre 2017).
A tutti i terapeuti sono note situazioni in cui "tutto sembra scritto". Gli eventi negativi si ripetono di generazione in generazione, anche se il genitore si sforza genuinamente di distanziare il più possibile il suo desolante passato ed evitare che si replichi nel figlio. Senza mutare il funzionamento post traumatico che da quelle drammatiche esperienze deriva, e che il figlio assorbe come proprio modello operativo interno, la "catena" sembra non potersi interrompere. Tuttavia essere legati alla stessa ‘catena’ può diventare anche una risorsa decisiva per amplificare gli effetti di un percorso terapeutico mirato.
Occorre costruire un modello di intervento complesso, che si articola intorno a due pilastri sinergici, che hanno il compito da un lato di destabilizzare quanto è fissato dei modelli operativi post traumatici e dall’altro di condurre il soggetto a riprovare esperienze di attaccamento positive. La cura quindi coniuga intensivamente operazioni dirette alla riparazione sia sul piano personale sia sul piano relazionale e sociale.
È necessario che il terapeuta adotti un modo peculiare di pensare al paziente e con il paziente, di pensare a se stesso nella relazione terapeutica e di implementare al meglio la sua "cassetta degli attrezzi". È da tempo riconosciuta in campo internazionale la superiorità del "multimodal approach" per fare fronte a bisogni tanto complessi. Appropriato poi appare l’uso di facilitatori dell’elaborazione mentale, come l’EMDR e l’approccio di gruppo.  
Nel seminario verrà proposta la revisione di tre completi percorsi terapeutici che hanno coinvolto genitori e figli e che attraverso un approccio multimodale sono arrivati a una buona riparazione personale e relazionale. Collegamenti teorici al funzionamento post traumatico che deriva dalle esperienze sfavorevoli infantili e alle linee guida dei percorsi valutativi e terapeutici daranno ragione delle scelte cliniche effettuate.
I materiali proposti dalla docente costituiranno l’occasione per un confronto attivo su modi e criticità della terapia in questi casi.
Per informazioni: www.centrotiama.it.