Ricerca per parola chiave

È dedicato alla protezione dei minorenni vittime di reato il progetto europeo E-Protect, promosso da Defence for Children International Italia e altre organizzazioni di quattro Stati (Bulgaria, Austria, Romania e Grecia).
Il progetto ha vari obiettivi: sostenere l’applicazione della direttiva 2012/29/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 25 ottobre 2012 (che istituisce norme minime in materia di diritti, assistenza e protezione delle vittime di reato e che sostituisce la decisione quadro 2001/220/GAI) in riferimento ai bambini e agli adolescenti; creare un network multidisciplinare di professionisti che lavorano nel settore (medici, assistenti sociali, psicologi, ecc.); elaborare una metodologia per la valutazione dei bisogni individuali dei minorenni vittime di reato; aumentare la consapevolezza sui diritti degli under 18.
La prima fase dell’iniziativa – già conclusa - è stata dedicata ad attività di ricerca mirate a comprendere il livello di recepimento della direttiva del 25 ottobre 2012 nei cinque Stati coinvolti nel progetto e ad approfondire il tema della valutazione individuale delle vittime (articolo 22 della direttiva).
E-Protect prevede anche altre attività, fra le quali la creazione di una piattaforma online, l’elaborazione di linee guida per individuare una metodologia per la valutazione individuale dei bisogni dei minorenni vittime di reato e la realizzazione di seminari sul tema.
Il progetto, avviato a ottobre 2017, terminerà a settembre 2019.