Ricerca per parola chiave

Oltre 200 milioni di bambini, nel mondo, soffrono di qualche forma di malnutrizione. Lo rivela il rapporto dell’Unicef Diamogli peso, una fotografia aggiornata dei fenomeni legati alla scarsa o cattiva alimentazione dei minorenni, in Italia e nel mondo.
Secondo i dati del rapporto, i bambini che soffrono di malnutrizione cronica sono circa 151 milioni, mentre quelli colpiti da malnutrizione acuta sono 50,5 milioni. Nel 2017, la malnutrizione è stata concausa di circa 3 milioni di decessi infantili, oltre il 50% della mortalità infantile globale (5,4 milioni di decessi annui).
Africa e Asia sopportano il peso maggiore delle diverse forme di malnutrizione: nel 2017, il 55% dei bambini affetti da malnutrizione cronica viveva in Asia, il 39% in Africa; il 69% di quelli con malnutrizione acuta si trovava in Asia, il 27% in Africa.
Nel rapporto si parla anche di obesità infantile. I dati evidenziano che nel 2017, nel mondo, 38,3 milioni di minori sotto i 5 anni risultavano in sovrappeso: 8 milioni in più rispetto ai 30,1 milioni del 2000; in Italia la percentuale di bambini e adolescenti obesi è aumentata di quasi tre volte rispetto al livello del 1975.
Altri dati rivelano che, a livello internazionale, il 7,1% dei maschi e il 13,4% delle femmine di età compresa tra i 9 e i 14 anni presentano disturbi del comportamento alimentare, fenomeno che riguarda soprattutto i Paesi industrializzati e ad alto reddito.