Ricerca per parola chiave

È online, sul sito del Garante dei diritti di adulti e bambini delle Marche, il report L’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati nelle Marche, realizzato dal Garante Andrea Nobili sulla base dell’attività di monitoraggio delle strutture di accoglienza e dei dati raccolti con la collaborazione del Servizio Politiche Sociali della Regione e delle comunità educative che operano sul territorio.
La pubblicazione si sofferma sulle comunità, sulle principali caratteristiche dei minori stranieri non accompagnati (numero, età, nazionalità di provenienza, ecc.) e su altri aspetti, fra cui le attività proposte ai ragazzi e i progetti educativi individualizzati.
Secondo i dati del report, delle 66 strutture che hanno partecipato all’indagine 45 accolgono anche minori stranieri soli, con una presenza consistente nella Provincia di Pesaro – Urbino (19 strutture), seguita da quelle di Fermo (9), Ancona (7), Macerata (6) e Ascoli Piceno (4).
Altri dati rivelano che i minori stranieri non accompagnati presenti nelle Marche al 30 giugno 2018 sono 205; il 67,2% ha 17 anni, i sedicenni costituiscono poco meno di un terzo del totale, il 4,9% ha 15 anni e il 6,9% ha meno di 15 anni. La maggior parte proviene dall’Albania e, a seguire, dal Pakistan, dal Senegal, dall’Egitto, dal Gambia e dalla Nigeria.
Nel 2017 sono transitati nelle comunità di accoglienza 374 bambini e ragazzi, con un numero di dimissioni pari a 354.
Il volume riporta anche le principali criticità segnalate dai professionisti che si occupano di minori stranieri non accompagnati: fra queste, la scarsa acquisizione di autonomia, la difficoltà di accesso ai tirocini lavorativi e all’iscrizione ai centri per l’impiego, i tempi di attesa per il rilascio del permesso di soggiorno e il consumo di sostanze stupefacenti.