Ricerca per parola chiave

Al 31 dicembre 2015 i bambini e i ragazzi accolti in comunità erano 21.035, in aumento rispetto all’anno precedente (al 31 dicembre 2014 erano 19.245). Sono alcuni dati riportati nel volume dell’Autorità Garante per l’infanzia e l’adolescenza La tutela dei minorenni in comunità, seconda raccolta dati sperimentale elaborata con le procure della Repubblica presso i tribunali per i minorenni.
La pubblicazione è il risultato dell’attività di monitoraggio e di elaborazione dati sui minori presenti in comunità che l’Autorità svolge attraverso l’analisi delle informazioni che, per legge, ogni sei mesi le strutture di accoglienza sono tenute a comunicare alle procure minorili.
I dati raccolti mettono a fuoco vari aspetti, fra i quali: il numero di strutture presenti sul territorio di competenza, il numero degli ospiti complessivi, le caratteristiche dei bambini e dei ragazzi accolti (genere, età, cittadinanza, eventuale condizione di minore non accompagnato), la tipologia di inserimento (giudiziale o consensuale).
Per quanto riguarda, ad esempio, l’età dei minori accolti, l’indagine evidenzia la netta prevalenza della classe di età più elevata (14-17 anni), che segna il 61,6% dei minorenni complessivamente ospiti delle strutture e che risulta in crescita rispetto al 57,2% registrato nella precedente rilevazione. Nel volume si spiega che una delle ragioni della elevata frequenza di ragazzi in fase tardo adolescenziale ospiti delle comunità risiede nell’alta incidenza della presenza di minori di origine straniera e, in particolare, di minori non accompagnati (che risultano in prevalenza di età compresa tra i 16 e i 17 anni).
Un altro dato che emerge dal paragrafo dedicato alle caratteristiche dei minori accolti è la netta prevalenza del genere maschile (il 68% al 31 dicembre 2015).
L’indagine rivela inoltre l’aumento della percentuale degli ospiti di origine straniera presenti nelle comunità, che sale dal 42,8% del 31 dicembre 2014 al 48% del 31 dicembre 2015, di cui il 67% è rappresentato da minori non accompagnati.