Ricerca per parola chiave

Far conoscere agli alunni delle scuole primarie i loro diritti e renderli protagonisti consapevoli della riscrittura della Convenzione Onu del 1989 a partire dai loro bisogni: è questo l’obiettivo della nuova edizione del progetto promosso dall’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza che mira a diffondere tra i bambini la conoscenza della Convenzione Onu sui diritti del fanciullo.
Il progetto, rivolto a 80 scuole primarie che saranno selezionate tramite l’avviso pubblicato sul sito della Garante per l’infanzia, punta anche a educare alla legalità e alla partecipazione ed è suddiviso in diverse fasi, che prevedono incontri formativi destinati ai docenti, attività nelle scuole con gli studenti e altre iniziative, fra cui un evento finale che vedrà protagonisti gli alunni.
Durante le attività in classe i bambini verranno stimolati ad apprendere in modo divertente. «L’approccio – si spiega nella presentazione - sarà quello ludico-animativo, laboratoriale ed esperienziale, tale da consentire l’interiorizzazione dei principi della Convenzione di New York e la partecipazione di tutti i presenti. Saranno utilizzati giochi di ruolo, tecniche narrative, simulate, proiezione di slide e filmati, kit didattici, libri illustrati».
Le scuole hanno tempo fino al prossimo 28 settembre per presentare le domande di partecipazione, con le modalità indicate nell’avviso pubblico.

(Crediti foto)