Ricerca per parola chiave

Si chiama OpenSPACE il progetto contro la povertà educativa realizzato da ActionAid, Fondazione Mondo Digitale e altre realtà con l’obiettivo di rendere le comunità inclusive e responsabili per favorire la crescita formativa, culturale e l’empowerment di preadolescenti e adolescenti.
L’iniziativa coinvolgerà 12 scuole secondarie di primo e secondo grado in aree a forte dispersione scolastica a Bari, Milano, Reggio Calabria e Palermo, 4.000 ragazzi, di cui 1.000 a rischio abbandono o che hanno già abbandonato la scuola, 1.600 genitori e 500 insegnanti.
«Il progetto – si spiega sul sito della Fondazione Mondo Digitale - lavorerà sia sulla dimensione individuale di ragazze e ragazzi attraverso azioni sistematiche, orizzontali e partecipative volte a rafforzare le loro competenze, sia a livello di comunità educante, aiutando la scuola a rafforzare il proprio ruolo di hub nel quale insegnanti, genitori, studenti, associazioni del territorio convergono per aumentare le opportunità di crescita culturale per tutti».
Le attività di OpenSPACE prevedono, fra l’altro: la riprogettazione partecipata degli ambienti scolastici; la realizzazione di grandi murales con le idee dei ragazzi interpretate da artisti; laboratori di teatro; percorsi di sviluppo dell’imprenditorialità e orientamento dei giovani che hanno abbandonato la scuola.
Il progetto è stato selezionato dall’impresa sociale Con i bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.