Ricerca per parola chiave

Off Line – La vita oltre lo schermo è il progetto itinerante per la prevenzione e il contrasto del bullismo e del cyberbullismo promosso dall’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza in collaborazione con l’associazione Un’altra storia.
L’iniziativa - inaugurata il 28 febbraio scorso a Napoli, nella Sala dei Baroni del Maschio Angioino - prevede una serie di incontri rivolti agli studenti delle scuole superiori di dieci città: Forlì, Perugia, Como, Caltanissetta, Pordenone, Aosta, Verona, Cagliari, Pescara e Roma.
Durante ogni appuntamento nelle scuole sarà proiettato il docufilm dodicidue, basato sulla vera storia di Alice, vittima per tre anni di vessazioni e maldicenze. Le sequenze saranno accompagnate dalla narrazione di Luca Pagliari, giornalista e storyteller che al termine della giornata inviterà gli studenti a uno scambio di opinioni e di esperienze. Off Line terminerà a dicembre 2019.
«Per contrastare bullismo e cyberbullismo occorre spingere i ragazzi a parlarne – spiega la Garante Filomena Albano – per questo abbiamo promosso il progetto Off Line che punta proprio a scuotere le coscienze. La storia di Alice dimostra che la sofferenza e il disagio si possono superare condividendo il dolore e denunciando i soprusi subiti: il suo vissuto può essere di esempio per chi si trova a vivere lo stesso disagio e non trova il coraggio di esprimerlo. Allo stesso modo ci auguriamo che quanto accade in sala possa essere di stimolo, per chi compie atti di bullismo o vi assiste, a prendere consapevolezza delle conseguenze delle proprie azioni e a capire che si è responsabili non per qualcosa ma verso qualcuno».