Ricerca per parola chiave

Il progetto Varcare la Soglia della Fondazione L’Albero della Vita – già attivo a Milano, Genova, Roma, Catanzaro e Palermo - arriva a Napoli. Il 6 marzo scorso la fondazione ha inaugurato una nuova sede dell’iniziativa nata per combattere la povertà delle famiglie anche nel quartiere partenopeo di Ponticelli, zona ad alto tasso di criminalità, disoccupazione, dispersione scolastica e disagio sociale e culturale. La struttura si trova nei locali della stazione ferroviaria circumvesuviana di Vesuvio De Meis.
Secondo le ultime stime Istat, riferite al 2017, i bambini in condizione di povertà assoluta sono, nel nostro Paese, 1 milione 208 mila, il 12,1% dei minorenni italiani. I dati evidenziano un peggioramento, rispetto al 2016, delle condizioni delle famiglie con un figlio minore: l’incidenza della povertà assoluta sale da 7,2% a 9,5%, continuando il consistente aumento registrato a partire dal 2013.
Varcare la Soglia interviene in diversi ambiti della vita familiare, offrendo non solo sostegno materiale (alimenti, materiale scolastico, ecc.), ma anche supporto socioeducativo, orientamento alla formazione, aiuto per il reinserimento lavorativo e il rafforzamento delle relazioni sociali.
«Il progetto Varcare la Soglia a Napoli – si spiega nel sito de L’Albero della Vita - si pone come modello di intervento integrato basato sull’assunto che la famiglia è costituita da diversi membri e che ognuno di loro ha delle potenzialità e capacità inespresse, che, se valorizzate e rafforzate, possono contribuire al miglioramento della qualità di vita di tutto il nucleo familiare».