Ricerca per parola chiave

Offrire tutte le informazioni sul servizio scolastico alle famiglie degli studenti ricoverati in ospedale o sottoposti a terapie domiciliari e permettere ai docenti di realizzare le migliori strategie inclusive: sono questi gli obiettivi del nuovo Portale nazionale per la scuola in ospedale e l’istruzione domiciliare del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca (Miur) https://scuolainospedale.miur.gov.it/sio/.
Il portale rappresenta un punto di riferimento importante per l’informazione di studenti, famiglie, scuole e ospedali e per l’aggiornamento dei docenti.
«La Scuola in Ospedale, oltre a consentire la continuità degli studi – si legge nel sito del Miur -, garantisce, alle bambine e i bambini come alle ragazze ed ai ragazzi ricoverati, il diritto a conoscere ed ad apprendere in ospedale, nonostante la malattia. In molti casi, permette ai ragazzi e alle loro famiglie di continuare a sperare, a credere ed a investire sul futuro. Scopo principale delle attività svolte con i degenti in età scolare, che si trovano ricoverati in ospedale, è quello di aiutarli a intraprendere un percorso cognitivo, emotivo e didattico che consenta loro di mantenere i legami con il proprio ambiente di vita scolastico».
Il servizio di istruzione domiciliare è rivolto agli studenti sottoposti a terapie domiciliari che impediscono la frequenza scolastica per un periodo di tempo non inferiore a trenta giorni, anche non continuativi.