Ricerca per parola chiave

Si rivolge a studenti, insegnanti e operatori il convegno organizzato dalla onlus WeWorld Povertà educativa: protagonismo delle scuole e degli adolescenti, in programma il prossimo 12 ottobre a Milano (Auditorium San Vittore 49, via San Vittore 49).
L’incontro avvierà una riflessione sul ruolo della scuola, sul protagonismo dei giovani e sulla formazione degli operatori, a partire dai risultati delle ricerche di WeWorld Lost e Ghost (la prima è dedicata alla dispersione scolastica, mentre la seconda analizza il fenomeno dei Neet, giovani che non lavorano, non studiano e non seguono corsi di formazione).
«La scuola, elemento centrale per la formazione individuale – spiegano gli organizzatori - deve essere parte attiva e stimolante di una comunità educante, superando autoreferenzialità, rigidità e aprendosi piuttosto alla collaborazione con una molteplicità di attori».
Il convegno si aprirà con l’introduzione di Marco Chiesara, presidente di WeWorld, e i saluti di Pierfrancesco Majorino, assessore politiche sociali, salute e diritti del Comune di Milano. Seguiranno altri interventi, fra i quali quello del pedagogista Andrea Canevaro, che si soffermerà sul tema Scuola e territorio per stimolare i giovani, la comunità educante: come si crea?
Nella seconda parte della mattina è prevista una tavola rotonda a cui interverranno, fra gli altri: Anna Serafini, coordinatrice del Gruppo di lavoro Adolescenza del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca; Valentina Aprea, assessore all’educazione della Regione Lombardia; Pierfrancesco Pittalis, coordinatore dei presidenti delle consulte provinciali degli studenti della Lombardia.