Ricerca per parola chiave

È online, sul sito dell’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza, il volume La tutela dei minorenni nel mondo della comunicazione.
«Questa pubblicazione – spiega la Garante Filomena Albano nell’introduzione – raccoglie il frutto dei lavori di membri ed esperti di associazioni ed istituzioni ed è espressione dell’auspicato ed auspicabile principio del “fare rete”, nel rispetto del best interest of the child, al fine di rendere concreta ed efficace la tutela di tutti i bambini e di tutte le bambine, di tutti i ragazzi e di tutte le ragazze presenti nel nostro Paese, garantendo loro una vita libera da violenze».
Il volume, realizzato da un gruppo di lavoro formato all’interno della Consulta delle associazioni e delle organizzazioni istituita e presieduta dalla Garante, è suddiviso in tre parti: la prima è dedicata al tema informazione e minorenni, la seconda approfondisce i vari aspetti che riguardano i minorenni e la comunicazione radiotelevisiva e la terza, infine, affronta il rapporto tra web e nuove generazioni.
La prima, in particolare, presenta la normativa di riferimento, vicende di cronaca e spunti di riflessione sulle problematiche principali che riguardano la materia. Fra gli argomenti trattati, il diritto di cronaca, la Carta di Treviso su informazione e minorenni, la protezione dei bambini e degli adolescenti.
Anche la seconda parte offre un’analisi puntuale del tema, che tocca vari aspetti, come la tutela dell’infanzia e dell’adolescenza nell’audiovisivo, i contenuti violenti, la pornografia, le fasce orarie.
La terza dà spazio ad altri argomenti, fra i quali: il dibattito sul consenso digitale, il recepimento della normativa europea sul trattamento dei dati delle persone fisiche, il cyberbullismo e lo sfruttamento sessuale dei minorenni in rete.