Ricerca per parola chiave

È online, sul sito dell’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza, il volume La selezione e formazione di aspiranti tutori volontari di minori non accompagnati, una raccolta delle attività svolte dall’Authority con il sostegno dell’Ufficio europeo di supporto all’asilo (Easo) per la selezione e la formazione di tutori volontari di minori stranieri non accompagnati, nel periodo di tempo compreso tra ottobre 2017 e marzo 2018.
La selezione e la formazione degli aspiranti tutori – figura prevista dalla legge 47/2017 - è affidata ai garanti per l’infanzia e l’adolescenza delle regioni e delle province autonome; per le regioni in cui non è stato nominato il garante, tali compiti sono attribuiti temporaneamente all’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza, che si avvale del supporto di associazioni esperte nel settore delle migrazioni e dei minori, nonché degli enti locali, dei consigli degli ordini professionali e delle università. L’Autorità garante, dunque, è stata chiamata ad agire nell’ambito di quattro regioni: Toscana, Abruzzo, Molise (fino al 31 dicembre 2017) e Sardegna (fino al 30 giugno 2018).
Il volume, realizzato dall’Authority e dall’Ufficio europeo di supporto all’asilo, illustra come sono stati selezionati e formati i candidati alla tutela volontaria delle quattro regioni citate sopra. La pubblicazione, articolata in quattro parti e un’appendice, raccoglie in 242 pagine procedure, documenti, slides, strumenti e analisi dell’attività compiuta nelle varie edizioni dei corsi promossi dalla Garante per l’infanzia.
«L’obiettivo principale della raccolta – si spiega nell’introduzione - è la sistematizzazione dei materiali elaborati e impiegati durante tali corsi di formazione al fine di capitalizzare quanto appreso dall’esperienza svolta, e metterlo a disposizione di garanti regionali, associazioni del terzo settore e soggetti portatori di interessi specifici a vario titolo coinvolti nell’implementazione dell’art. 11 Legge 47/2017».